Sommario

Finalmente avete iniziato la prima settimana del secondo trimestre della gravidanza. E’ un periodo di felicità per la maggior parte delle donne, dato che il rischio di aborto spontaneo si riduce notevolmente una volta raggiunto questo periodo. E’ molto probabile che porterete avanti l’intera gravidanza senza problemi da questo momento in poi. Inizierete anche a sentirvi molto meglio dopo questo stadio e la nausea e la sensazione di fatica sofferte in precedenza, spariranno presto. Fisicamente vi sentirete più attive nonostante abbiate guadagnato peso. Il vostro bambino sta crescendo lentamente ora, dato che la formazione degli organi interni ed esterni è stata completata. La grandezza del feto è ancora piccola, e c’è abbastanza spazio nell’utero perché il feto si espanda. A questo punto il malessere mattutino dovrebbe sparire nella maggior parte delle donne e l’appetito inizierà ad aumentare dato che il bambino sta assorbendo velocemente tutte le sostanze nutritive e il nutrimento dalla madre.

13° Settimana di gravidanza

I vostri sintomi: stipsi, bruciore di stomaco e problemi intestinali sono tipici effetti secondari dovuti all’aumento del progesterone.
Sviluppo del bambino: si stanno formando i primi globuli bianchi (per aiutarlo a combattere le infezioni una volta che sarà nato). Lui o lei sta anche sviluppando le ghiandole sudoripare e ha un collo più distinto.
Dimensioni del bambino: 5,4 cm (dimensioni di un gamberetto medio).
Cosa bisogna fare: il rischio di aborto spontaneo è molto basso a questo punto, quindi potreste voler iniziare a dire alla vostra famiglia ed ai vostri amici la buona notizia.

Lo sviluppo del bambino

Il bambino è lungo circa 6,5-8 cm e pensa circa 8-14 grammi. Alla fine della 13° settimana, il bimbo assomiglia ad un piccolo bambino completamente formato. La grandezza della testa è però leggermente sproporzionata rispetto al resto del corpo, ma si proporzionerà più avanti. Gli occhi del bimbo si avvicinano tra di loro. L’intestino del bimbo inizia a muoversi all’interno del corpo in questo periodo e il piccolo pancreas inizia a produrre insulina, sostanza che sarà vitale per regolare i livelli di zucchero durante tutta la vita. Le ossa del bambino stanno iniziando a cambiare, da morbide e flessibili a dure. Il bambino inizia a fare dei movimenti che però non possono essere sentiti a causa della sua piccola dimensione rispetto al grembo. Piccoli e sottili peli iniziano a spuntare sulle sopracciglia e ciglia. La placenta è completamente funzionante e fornisce al bambino ossigeno, vitamine, minerali, grassi e proteine. Rimuove anche l’anidride carbonica e i materiali di scarto, filtrandoli attraverso i tessuti della placenta. I vasi sanguigni del bambino e della madre, anche se sono separati, rimangono incredibilmente vicini. La placenta continua ad essere più grande del bambino, e permette alla maggior parte delle sostanze di passare dal flusso sanguigno della madre a quello del bambino. Questo comprende anche alcool, caffeina, medicine, droghe e virus che possono danneggiare la crescita e lo sviluppo del bimbo. Il bambino inizierà a rilasciare dall’intestino il suo primo liquido di scarto, chiamato meconio, una sostanza marrone – verdastro di consistenza viscosa.

Cambiamenti del vostro corpo

L’utero crescerà oltre il vostro bacino e inizierà a comprimere la vescica, inoltre la vostra pancia inizierà ad ingrandirsi. Man mano che l’utero continuerà a crescere, potrete sentire una sensazione spiacevole o un po’ di dolore all’addome. I legamenti che circondano l’utero si stireranno, facendovi comparire il dolore del legamento rotondo. Questo può essere un dolore breve ma acuto all’addome, o prolungato e lieve. Questo dolore di solito si manifesta quando cambiate posizione o vi alzate improvvisamente. Comunque, se iniziate a manifestare crampi, sanguinamenti o vomito, dovete subito contattare il medico. Il dolore del legamento rotondo può essere diminuito rilassandosi e facendo attenzione a quando ci si alza o si cambia posizione da sedute o da coricate. In alcuni casi ad una donna può essere diagnosticata un’incompetenza della cervice, che è il risultato di una cervice debole che è aperta più di 2.5 cm durante la gravidanza. Il rischio dell’avere una cervice incompetente è che la donna partorisca il bambino troppo presto perché questo sopravviva. Questo problema è raro, con solo il 25% dei casi che vengono diagnosticati manualmente o tramite ecografia. Una cervice incompetente è causa di aborto spontaneo durante il secondo trimestre. La ragione dell’ incompetenza cervicale può essere attribuita a patologie congenite o a traumi della cervice. C’è un rimedio a questo problema, chiamato cerclage della cervice, che può essere utilizzato per chiudere la cervice durante la 14° e la 16° settimana. Questo può aiutare la donna a portare in grembo il bambino fino al termine della gravidanza.

Cosa aspettarsi

Potete aspettarvi di vedere comparire delle smagliature sull’addome, sul seno, sui glutei e sui fianchi. Guadagnare peso lentamente, può diminuire le possibilità di avere smagliature durante la gravidanza, e questo può essere fatto seguendo una dieta sana e bilanciata, e facendo appropriati esercizi fisici. Nonostante il malessere mattutino diminuisca considerevolmente in questo periodo, potrete sentire ancora bruciori di stomaco. Questo succede quando le valvole tra lo stomaco e l’esofago non sono in grado di evitare che gli acidi gastrici vadano a toccare il tessuto della trachea. Questo irrita il tessuto circostante e causa il bruciore di stomaco. Per prevenire questo potrete usare dei medicinali antiacidi (con il benestare del vostro medico) o fare dei cambiamenti nella vostra dieta e nel vostro stile di vita. Mangiare poco e di frequente in maniera sana, pasti nutrienti e leggeri, può aiutarvi. Dovete evitare cibi troppo grassi o troppo fritti durante tutto il periodo della gravidanza, per prevenire problemi gastrici. Vi dovete aspettare un cambiamento della grandezza del vostro seno, dato che le mammelle iniziano a prepararsi per la produzione di latte. Il colostro viene prodotto in questo periodo all’interno del vostro seno. Il bambino è più flessibile e può muovere la testa all’interno del vostro grembo. Il sesso durante la gravidanza non danneggia il bambino, dato che è protetto dal liquido amniotico all’interno del grembo e dalla mucosa che chiude la vostra cervice e questo lo protegge da infezioni. Comunque il sesso dovrebbe essere evitato nel caso ci siano stati dei precedenti aborti spontanei, delle nascite premature, abbiate un incompetenza cervicale, il partner sia infetto da qualche malattia, vi si siano rotte le acque o siate soggette a sanguinamenti e perdite vaginali.

Commenti

commenti