Sommario

Alla 23° settimana di gravidanza avete all’incirca raggiunto la parte finale del secondo trimestre. Ora state passando un periodo confortevole, avendo ormai superato i sintomi iniziali della gestazione come la nausea e i malesseri mattutini. State guadagnando costantemente peso in questo stadio e l’addome ha iniziato a espandersi. Anche il bambino guadagna peso nel corso della 23° settimana. La futura madre deve fare dei controlli regolari dall’ostetrica, o dal medico o in ospedale. Questo aiuta a tenere sotto controllo lo sviluppo del bambino e lo stato di salute della madre. Molte complicazioni possono essere evitate da tempestive diagnosi e relativi trattamenti. Partecipare a dei corsi pre parto aiuta molto. La donna incinta può così incontrare altre donne nella sua condizione e condividerne le esperienze, in modo da ricevere anche consigli sulla cura del bambino e sulla futura nascita.

La gestante deve seguire una dieta bilanciata e ricca di nutrienti, in modo da assicurare un buon sviluppo del bambino. Compiere degli esercizi regolari e fare passeggiate soventi può essere di grande aiuto. La madre deve prendere degli integratori di calcio e ferro in modo che il bimbo sviluppi bene le ossa e i denti. In questo periodo possono comparire crampi alle gambe e senso di gonfiore a livello addominale. E’ essenziale cercare di rimanere allegre, in modo da vivere bene la gravidanza. E’ necessario parlare con la famiglia e le amiche per conoscere come occuparsi del futuro bambino. Bisogna pianificare gli eventi che verranno dopo il parto, insieme al proprio partner.

23° Settimana di gravidanza

I vostri sintomi: problemi intestinali e bruciore di stomaco sono abbastanza comuni a questo punto della gravidanza, e probabilmente vi seguiranno fino alla nascita.
Sviluppo del bambino: il bambino è guizzante, tira calci, si gira e il suo senso di movimento ora è anche più sviluppato. Le sue unghie ora sono alla base del suo letto ungueale.
Dimensioni del bambino: 26,5 cm, 370 g.
Cosa bisogna fare: i bambini (e i figli) sono costosi. Lavorate insieme al vostro partner per creare un budget per il bambino. Le spese da considerare sono l’infanzia, pannolini, salviette, forniture per l’allattamento (e cibo per neonati di pochi mesi), vestiti, assistenza sanitaria e giocattoli.

Lo sviluppo del bambino

Il bimbo si sta sviluppando ad un ritmo costante durante la 23° settimana di gravidanza. Al momento il suo peso è di circa 450 g e la sua lunghezza si aggira intorno ai 29 cm. Tutti i bambini si sviluppano a velocità diverse, quindi questi dati sono molto approssimativi e non devono essere considerati come misure standard. Il bambino ora assomiglia ad una piccola bambola ed è molto simile ad un uomo. Il viso ed il corpo del bimbo in questo stadio assomigliano a quelli di un neonato.

La formazione dello strato adiposo sta procedendo molto velocemente, ma il piccolo appare ancora rossiccio e rugoso in questo stadio. La pelle è attualmente prodotta ad un ritmo più veloce dello strato adiposo, quindi la pelle tende ad essere più larga. Il suo colore rossiccio è dovuto alla perdita di trasparenza della pelle ed alla formazione di pigmento. Inizia a fare dei movimenti vigorosi, calciando e dando pugni alla parete dell’utero. Il piccolo tocca anche il cordone ombelicale e le parti del proprio corpo, inoltre può iniziare a succhiarsi il pollice. Il futuro neonato continua ad ingoiare il liquido amniotico, da dove riceve gli zuccheri ed i nutrimenti necessari. Il suo senso dell’udito si sta sviluppando molto in questo periodo.

Il pancreas si è sviluppato parecchio e inizia proprio in questo periodo a produrre insulina. I polmoni stanno crescendo e sviluppando, in previsione dei futuri respiri del bimbo. Alla 23° settimana di gravidanza, gli organi, i muscoli e le ossa del piccolo stanno crescendo a ritmo costante.

Cambiamenti del vostro corpo

Alla 23° settimana di gravidanza, l’utero arriva quasi a 4 cm sopra l’ombelico, e questo potrebbe sporgere dalla pancia a causa della pressione esercitata dall’utero sui muscoli dell’addome. La futura madre ha guadagnato costantemente peso, fino a circa 6-7 Kg. Lo stomaco si è espanso notevolmente. Generalmente, la maggior parte delle donne ha superato i sintomi iniziali della gravidanza, come i malesseri mattutini, nausea, vomito, crampi addominali, dolori pelvici, irritabilità, sonnolenza, cambi d’umore, perdite di sangue, voglie e avversioni ai cibi. Alcune donne possono subire questi sintomi in maniera molto pesante, mentre altre quasi non sentirli. Ogni gravidanza è unica e con caratteristiche completamente diverse.

A causa dell’aumento del flusso sanguigno nella parte inferiore del corpo, la donna incinta ha necessità di urinare con frequenza. In alcune donne compaiono perdite vaginali o emorroidi, con sanguinamenti dall’ano. Inoltre possono sopraggiungere crampi ai muscoli delle gambe. Alcune gestanti sviluppano le contrazioni di Braxton Hicks in questo periodo, che generalmente non sono dolorose e aiutano ad abituare il corpo al futuro travaglio. In alcuni casi, possono anche sanguinare le gengive.

Cosa aspettarsi

Ci saranno molti cambiamenti fisici ed emotivi durante la gravidanza. Questi cambiamenti sono temporanei e ritornerete al vostro stato iniziale dopo la nascita del bimbo. Imparate a gestire questi cambiamenti in maniera positiva, sarete così in grado di superarli con successo al meglio delle vostre capacità. Adottate uno stile di vita salutare e una dieta bilanciata, facendo regolari allenamenti fisici con entusiasmo. Discutete dei vostri progetti, speranze e paure con il vostro partner. Ascoltate i consigli dei medici, della famiglia e degli amici, questi vi aiuteranno a chiarire i vostri dubbi e a condividere la vostra gioia e la vostra eccitazione. Entrate a far parte di corsi prenatali, in modo da ricevere altri consigli e condividere la vostra esperienza.

Mantenete una buona pulizia ed igiene personale durante la gravidanza. Fate dei controlli medici regolari in modo da essere sicuri sullo sviluppo corretto del bimbo. Curate per tempo problemi come l’anemia, le emorroidi, l’ipertensione etc. Fate molte pause per riposarvi e dormite molto, cosa importantissima per la salute del piccolo. Sopra ogni cosa, godetevi la gravidanza, la maternità è il momento più bello e felice di una donna. Quindi siate positive e preoccupatevi di stare bene: voi e il vostro bambino.

Commenti

commenti