Sommario

Ora siete alla fine del secondo trimestre della gravidanza, quindi godetevi questo periodo dato che negli ultimi tre mesi metterete su molti Kg e non vi sentirete così a vostro agio e così libere nei movimenti come in precedenza. L’utero continua ad espandersi, per soddisfare le crescenti dimensioni del bimbo. Il feto ora non ha più molto spazio all’interno dell’utero, dato che le dimensioni diventano più ristrette. A causa dell’aumento di peso del vostro corpo, potrete avere mal di schiena, problemi alla vescica, sentirvi affaticate, male ai piedi e sanguinamenti del naso in alcuni casi. Il bambino ora non ha spazio nell’utero per fare capriole e grandi movimenti, dato che sta crescendo e il ventre per lui diventa più stretto. Questo è il momento giusto per informarsi sui corsi pre parto che sono presenti nella vostra città, nel caso non l’abbiate già fatto. Questi corsi servono per ricevere molti consigli utili riguardo alla gravidanza e su come rilassarsi per affrontare e superare meglio le fasi del travaglio. Molti ospedali offrono questo servizio e bisognerebbe completare il corso almeno un mese prima del parto.

24° Settimana di gravidanza

I vostri sintomi: la ritenzione idrica è comune nella gravidanza e spesso diventa più pronunciata con l’avvicinarsi della data di scadenza, quindi, non vi allarmate dal leggero gonfiore di piedi e caviglie.
Sviluppo del bambino: le papille gustative del bambino si stanno sviluppando! La barriera tra gli alveoli dei polmoni e il flusso sanguigno si sta assottigliando; questo permetterà al bambino di respirare aria dopo la nascita.
Dimensioni del bambino: 27,8 cm (spiga di grano), 430 g.
Cosa bisogna fare: iniziate a lavorare sulla preparazione della stanza del bambino e sugli altri progetti per migliorare la casa, finché avete ancora l’energia e siete ancora di una dimensione confortevole.

Lo sviluppo del bambino

Il bambino sta crescendo rapidamente in questo momento ed è lungo circa 28 cm e ha il peso di 550 g circa. Il suo cervello si sta sviluppando rapidamente in questo periodo e così fanno i polmoni e le papille gustative. I polmoni stanno sviluppando delle speciali cellule che producono delle sostanze tensioattive necessarie per gonfiare le sacche d’aria. I bambini che sono nati prematuramente hanno difficoltà respiratorie poiché queste cellule non hanno avuto abbastanza tempo per svilupparsi e produrre abbastanza tensioattivo. Il bambino continua ad ingrandire la sua massa muscolare e lo strato adiposo sotto la pelle, che lo aiuterà in seguito a mantenere la propria temperatura corporea. I bambini che nascono in questo periodo rischiano di avere delle disabilità, ed avranno bisogno di lunghi trattamenti, a causa delle difficoltà nel regolare la temperatura corporea e dai problemi respiratori causati dal non completo sviluppo dei polmoni. Il bambino non verrà affetto dalle contrazioni di Braxton Hicks, che potrete sentire in questo periodo. Il piccolo ora ha ogni caratteristica ben sviluppata ed al posto giusto, anche se gli occhi sono ancora chiusi. I capelli continuano a crescere sulla testa e le ciglia sono ben formate. Il bimbo ora è semplicemente una piccola versione di come apparirà al momento della nascita. Inizierà a guadagnare ancora più peso nei prossimi tre mesi e comincerà a fare pratica inalando il liquido amniotico all’interno dei polmoni in fase di sviluppo.

Cambiamenti del vostro corpo

Potete sentire la punta dell’utero a circa 5 cm dal vostro ombelico, man mano che lo stomaco continua ad espandersi. La pelle dei seni e dell’addome continua ad essere tirata, rendendo queste zone secche e pruriginose. Usare una buona crema idratante può aiutarvi. I vostri occhi possono diventare più sensibili e secchi, ma potete ridurre il problema utilizzando un collirio per tenerli idratati. Vi accorgerete più facilmente di quando il bimbo si addormenta o si sveglia, così potrete riposarvi quando il bambino si sta riposando. Potreste sentire una stretta all’utero ogni tanto, fenomeno chiamato contrazioni di Braxton Hicks, che ricordano molto lontanamente le contrazioni del travaglio. Le contrazioni tendono a notarsi di più in questo periodo dato che l’utero è quasi completamente riempito dal feto.

Gli altri sintomi come i cambiamenti della respirazione, la minzione frequente, stipsi, indigestione, bruciore di stomaco, il prurito, il dolore del legamento circolare dell’utero e le emorroidi sono dovuti alla pressione dell’utero. Il dolore del legamento circolare può aumentare poiché l’utero continua a crescere e i legamenti continuano ad essere tirati per sostenere il peso del bambino. Se il dolore è insopportabile, potete consultare il vostro medico, comunque molte donne possono non sentire questo genere di dolore. Le emorroidi compaiono nell’ano  in questo periodo, a causa di una eccessiva pressione sull’area pelvica e rettale, che può inoltre causare stipsi. Vi potreste sentire come se aveste sempre il naso tappato, questo a causa della maggiore quantità di muco prodotto dalle membrane. Potete alleviare questo sintomo utilizzando delle soluzioni saline per liberarvi un po’ il naso.

Cosa aspettarsi

Alla 24° settimana, molti medici vi chiederanno di fare un test del glucosio per controllare la presenza del diabete gestazionale, che tende a comparire in questo periodo in maniera temporanea. I segni e sintomi possono includere glucosio nelle urine, fatica, nausea, minzione frequente e una sete inusuale. Approssimativamente il 2-5% delle donne incinte sviluppa questo tipo di diabete, e lo screening per questa malattia viene svolto tra la 24° e la 28° settimana di gravidanza. Questo avviene perché la placenta sta producendo una grande quantità di ormoni che possono ostacolare l’insulina. Potreste continuare ad avere bruciore di stomaco, cosa che potrete alleviare mangiando dei piccoli pasti frequenti durante la giornata. Il bruciore di stomaco può anche essere ridotto evitando spuntini a notte fonda, ma non saltando quelli durante la giornata. La maggior parte delle donne è preoccupata riguardo all’aumento di peso in questo periodo, ma è importante capire che state cercando di dare a voi stesse e di conseguenza al bambino tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno. L’importante è seguire una dieta sana e bilanciata, senza preoccuparsi di quanto sia l’aumento di peso. Fare docce di vapore o utilizzare umidificatori, può aiutare il senso di soffocamento che spesso infastidisce le donne incinte. Man mano che il peso aumenta, cercate di camminare, stare in piedi e sedervi in maniera corretta, dato che l’aumento dell’utero, del seno e lo spostamento del vostro centro di gravità può causarvi dei forti mal di schiena, incurvando molto la vostra colonna vertebrale. Una postura corretta può aiutare a ridurre le fitte e i dolori che possono insorgere alla schiena.

Commenti

commenti