Sommario

La 28° settimana vi sta portando verso l’ultimo trimestre, dove guadagnerete peso rapidamente. Ora siete a circa tre mesi dal parto. Ci saranno dei controlli medici regolari con il vostro dottore di fiducia, e discuterete riguardo ai grafici sul movimento fetale. Se l’anticorpo Rh è stato trovato nel vostro sangue, sarete sottoposti ad un’iniezione anti-D durante questa settimana, che verrà poi ripetuta alla 36°. Se avete preso parte ad un corso prenatale, imparerete molte cose, ad esempio come calcolare il numero dei calci, o la differenza tra allattamento da biberon e da seno della madre. Molte di voi possono pensare che la nascita sia ancora lontana, ma potete iniziare a prepararvi lentamente, in modo che siate preparate nel caso il piccolo venga alla luce prima del previsto. Potete iniziare ad informarvi sulle cose che dovete comprare per il bimbo, come i vestitini etc. Questa è una fase attiva dove potete iniziare a comprare un po’ delle cose necessarie per il bambino, come la culla o il lettino, o altro per prepararvi alla fase più impegnativa della vostra vita. Potete riempire il magazzino di salviettine, pannolini, e decorare la zona dove starà il piccolo, tuttavia alcune donne preferiscono fare queste cose solo dopo la nascita. Potete sedervi e decidere il nome del bimbo oppure fare una lista delle persone a cui dovrete dire la piacevole notizia. Potete anche iniziare a preparare una doccia per il bimbo se pianificate di averne una dopo la sua nascita. Potete continuare a seguire la vostra dieta salutare e a fare esercizi, soprattutto se vi fa piacere.

28° Settimana di gravidanza

I vostri sintomi: gli ormoni portano le vostre articolazioni a diventare più elastiche in preparazione al parto. Questo può causare dolore pelvico. Potreste anche notare dei movimenti fetali ritmici che durano un minuto o anche meno; questi movimenti sono il singhiozzo!
Sviluppo del bambino: la maggior parte dei bambini a questo punto si è spostato con la testa verso il basso. Inoltre il bimbo continua ad aggiungere grasso al suo esile corpo.
Dimensioni del bambino: 35,6 cm, 760 g.
Cosa bisogna fare: iniziate a pensare al vostro travaglio e a ciò che volete e non volete fare. Provate a concentrarvi sugli aspetti che potete controllare voi stesse, come per esempio dove partorire, chi sarà con voi, e se volete ricevere delle medicine per il dolore.

Lo sviluppo del bambino

Il bimbo ora è lungo circa 40 cm e pesa tra 1,3-1,5 Kg. La pelle è raggrinzita in questo periodo della gravidanza, ma sta sviluppando degli strati di grasso sottocutanei, che stanno rendendo la forma del piccolo un po’ più arrotondata. Una piccola e sottile peluria, chiamata lanugo e la vernix caseosa, proteggono la cute del bimbo. Il piccolo ha aperto gli occhi e sia le sopracciglia che le palpebre sono ben formate. Il bambino sta anche sviluppando le papille gustative e succhia il pollice. Il suo sistema enzimatico e i processi endocrinologi si sviluppano. Il futuro neonato si muove molto all’interno dell’utero, dà calci e si stira con frequenza. I suoi organi e i suoi sistemi sono ben sviluppati in questo momento, e se nasce prematuramente durante questo periodo, può sopravvivere se curato in maniera intensiva e specializzata. I due mesi finali della gestazione sono vitali per la maturazione dei sistemi del corpo e per i suoi organi, che lo aiutano a prepararsi ai grandi cambiamenti che lo attendono al di fuori dell’utero. I polmoni iniziano ad essere maturi e i movimenti respiratori sono ora coordinati e regolari. Se si tratta di un maschietto, i testicoli scenderanno in questo periodo all’interno dello scroto. Il bambino dovrebbe ingrassare significativamente man mano che la gravidanza continua a procedere. Il cervello si sviluppa sempre di più, aumentando le increspature e le scanalature sulla sua superficie. Anche il numero di tessuti cerebrali continua ad aumentare durante questa settimana. I capelli continuano a crescere e le sopracciglia e le ciglia diventano visibili.

Cambiamenti del vostro corpo

Il secondo trimestre è il migliore, dato che la nausea ed il vomito sofferti durante il primo trimestre sono svaniti e la donna appare migliore, dato che si sente più a suo agio con la gravidanza. La pressione crescente dell’utero contro lo stomaco può causare bruciore di stomaco. Il fondo o la punta dell’utero è a circa 1/3 della distanza tra l’ombelico e l’inizio dello sterno. La stipsi è comune a causa della pressione dell’utero sulla parte inferiore del colon e del rallentamento ormonale della peristalsi. L’aumento della grandezza dell’utero, unito all’aumento del peso della madre, possono causare sensazione di stanchezza. Ci sono dei cambiamenti nella grandezza e forma del seno, causati dalla preparazione al futuro allattamento. Le piccole sacche all’interno delle mammelle producono colostro che poi sarà seguito dal latte. L’aumento del peso durante la gravidanza, registrato fino a questo momento è di circa  7-10 Kg. I sintomi della gravidanza come i crampi alle gambe, stipsi, insonnia, minzione frequente e le emorroidi causate dall’eccessiva pressione sanguigna nella parte bassa del corpo, diventano più pesanti man mano che ci si avvicina al parto. Potete sentire una contrazione dell’utero o dell’addome ogni tanto, chiamate le contrazioni di Braxton Hicks. Questo è un fenomeno assolutamente normale, dato che il corpo si sta preparando al vero parto. Solitamente l’utero si contrae durante tutti i periodi della vita di una donna, ma ora si nota più facilmente dato che l’utero è più grande.

Cosa aspettarsi

Visiterete il dottore con maggiore frequenza per dei controlli regolari. La 28° settimana è importante per controllare il glucosio nel sangue, fare l’esame del ferro e dell’emoglobina e per controllare se avete il fattore Rh nel sangue. L’esame del glucosio può far capire se si ha il diabete gestazionale, e l’esame per il fattore Rh serve per capire se il vostro sangue è compatibile con quello del bambino. Il dottore potrebbe scoprire in questo periodo se il vostro bimbo è a rischio di essere girato dalla parte sbagliata per la nascita. Non c’è da preoccuparsi nel caso il bimbo sia girato, dato che c’è tempo sufficiente perché si sistemi in posizione frontale per un parto normale. Potete soffrire dei tipici sintomi della gravidanza, come la sensibilizzazione del seno, lo scurirsi delle aureole, mal di testa occasionali, prurito, dolore del legamento circolare, problemi di digestione, bruciore di stomaco, emorroidi e smagliature cutanee. Il peso guadagnato in questo periodo sarà differente da donna a donna, ma serve a dare il nutrimento al bimbo. Un massaggio può essere molto rilassante in questo periodo e aiuterà a ridurre il dolore alla parte bassa della schiena, e i crampi alle gambe che potreste avere in questi giorni. Anche il gonfiore e il prurito possono essere alleviati da un buon massaggio.

Commenti

commenti