Sommario

Questo è l’ottavo mese della gravidanza ed alcune di voi possono sentire delle contrazioni che possono indicare dei falsi sintomi del travaglio, e sono causate dal corpo come preparazione al vero parto. Potete fare alcune cose per ridurre le contrazioni che dopo un po’ possono diventare fastidiose. Cambiare posizione è molto utile nella maggior parte dei casi, e tende ad alleviare lo sconforto. Fare un bagno tiepido, bere acqua o mangiare dei piccoli spuntini può essere d’aiuto e ridurre le contrazioni. A partire da ora, potete iniziare a discutere con la vostra famiglia ed il vostro partner, su quello che succederà quando inizierete il travaglio, cosa che aiuterà a prepararvi mentalmente sui prossimi avvenimenti. I sintomi del terzo trimestre continueranno ad esserci, e man mano che il peso dell’utero aumenta insieme al peso del bimbo, vi potrete sentire un po’ a disagio, specialmente respirando, dormendo, camminando o rimanendo sedute. Dovete fare attenzione alla sensazione di stanchezza in queste ultime settimane, dato che il sangue tende a scorrere nelle parti basse del corpo, diminuendo la pressione sanguigna nelle altre zone. Quindi dovete cambiare posizione molto lentamente e facendo attenzione, in modo da evitare capogiri, sensazioni di svenimento o cadute. Il cervello del bambino si sviluppa rapidamente in questo periodo e anche le ossa continuano a crescere diventando più forti, quindi dovete continuare a seguire una dieta salutare, assicurandovi che il piccolo riceva tutti i nutrimenti necessari. Le pieghe della pelle del piccino iniziano a scomparire e lui comincia a sembrare paffuto. Cercate di rilassarvi durante questo periodo, dato che avvicinarsi al periodo del parto può far diventare alcune donne molto nervose.

32° Settimana di gravidanza

I vostri sintomi: probabilmente è difficile stare sedute o coricate comodamente, a causa delle vostre grandi dimensioni. Potreste anche avere bruciore di stomaco e piccole difficoltà a respirare.
Sviluppo del bambino: ora lo stomaco del bambino si riempie e si svuota ogni 40 minuti e gli intestini sono abbastanza maturi per digerire il latte e assorbire sostanze nutritive.
Dimensioni del bambino: 39,9 cm, 1,3 Kg.
Cosa bisogna fare: fare commissioni e comprare le cose di cui avrete bisogno nelle prime settimane, come i biglietti di ringraziamento, pannolini, salviette e altri oggetti per bambini.

Lo sviluppo del bambino

Il bimbo continua a svilupparsi man mano che passano le settimane. C’è una chance del 50% di sopravvivenza nel caso che il piccolo nasca in questo periodo. Il bambino può cambiare posizione girandosi con la testa verso il basso, preparandosi per il parto. La sua lunghezza è intorno ai 40 cm e il suo peso intorno ai 2 Kg. La pelle è rossa e rugosa, con meno peli soffici e più vernice caseosa, ovvero lo strato protettivo biancastro che ricopre il bimbo. Il suo cervello è nel pieno dello sviluppo, quindi assicuratevi di mangiare bene e a sazietà in questo periodo. Il bimbo guadagnerà circa 900 g prima della fine dell’ottavo mese. I movimenti del piccolo possono ridursi a causa del suo essersi ingrandito e del poco spazio che ha ora nell’utero. I suoi polmoni stanno continuando a svilupparsi e il resto del corpo è ben formato. Gli occhi hanno iniziato a funzionare e sono in grado di fissare e mettere a fuoco. Il cordone ombelicale è ricoperto da una sostanza gelatinosa, così anche se il bimbo si muove o si gira, il cordone è protetto dai suoi calci e pugni. Lo scheletro del bambino si è completamente formato e le ossa morbide e flessibili, diventeranno più dure con il passare del tempo. Le unghie dei piedi e delle mani del piccino si sono formate e potrebbe anche graffiarsi da solo. Alcuni esperti hanno scoperto che il bambino sviluppa la sensibilità alle temperature in questo periodo, ed è possibile sentirlo scalciare se mettete un panno caldo sulla vostra pancia.

Cambiamenti del vostro corpo

A questo punto, sentirete le contrazioni di Braxton Hicks abbastanza regolarmente, ma non c’è motivo di preoccuparsi, dato che si tratta solo di “esercizi” automatici che compiono i muscoli dell’utero per prepararsi al parto. Il bambino può essere sceso un po’, in preparazione alla nascita. Questo può causare una pressione sull’osso pelvico e sulla parte bassa dell’addome. L’incremento delle dimensioni del bimbo può fare pressione sulla vostra cassa toracica, dandovi fastidio. I livelli di estrogeno continuano ad aumentare, rendendo il vostro utero più sensibile all’oxitocina, che è l’ormone necessario al vostro corpo per indurre le contrazioni. La parte alta dell’utero sarà circa 12 cm al di sopra dell’ombelico e questo può causare difficoltà a respirare a causa della sua pressione sul diaframma, inoltre può anche causare bruciore di stomaco. I più comuni sintomi della gravidanza evidenziati dalle future mamme in questo periodo sono: fatica, difficoltà a respirare, mal di schiena, stipsi, debolezza, crampi alle gambe, insonnia, cambiamenti d’umore, maggiore sensibilità al seno, perdita di liquidi dal seno, sanguinamento delle gengive, contrazioni, perdite vaginali, sanguinamenti al naso, smagliature sulla pelle, minzione frequente, vene varicose, emorroidi, bruciore di stomaco e problemi gastrointestinali. Molto probabilmente aumenterete circa di 500 g alla settimana e il vostro volume sanguigno incrementerà circa del 40%-50% in questo periodo, permettendo al vostro corpo di soddisfare le vostre esigenze e quelle del bambino. Questo aumento del volume sanguigno è importante, anche considerando il sangue che perderete durante il parto. Potrete anche essere preoccupate sul futuro travaglio ed iniziare a leggere e ad informarvi di più sulle caratteristiche e sui metodi possibili potrà aiutarvi a sentirvi più tranquille.

Cosa aspettarsi

Dovreste conoscere di più sui sintomi da controllare in caso di un vero travaglio. Il vostro corpo può già essere in un periodo in cui ci sono contrazioni regolari o irregolari. Queste contrazioni possono essere leggere o forti ed alcune donne potrebbero non averle assolutamente notate. La differenza più importante è che le contrazioni del vero travaglio non diminuiranno o spariranno non appena cambierete la vostra attività, ma anzi aumenteranno. Durante il vero travaglio, le contrazioni compariranno intense e lunghe per poi diventare più brevi e frequenti. Ci sono alcuni test che si possono fare da soli, per scoprire se è iniziato il vero travaglio. Alcune volte, la fame e la disidratazione possono aumentare l’intensità delle contrazioni, quindi potreste provare a bere acqua o a mangiare in modo da vedere se i sintomi si riducono. Provate a cambiare le vostre attività, per vedere se ci sono dei cambiamenti nell’intensità delle contrazioni. Cercate di notare la modalità delle contrazioni, e se non sono regolari o non diventano sempre più brevi e ravvicinate, allora non avete motivo di preoccuparvi. Potete seguire alcune tecniche per rilassarvi in vista del futuro parto. La meditazione, tecniche di respirazione, aromaterapia, massaggi, pedicure e manicure possono aiutarvi a sentirvi rilassate e a coccolarvi un po’ prima che arrivi la data importante.

Commenti

commenti