Esercitarsi durante la gravidanza è una parte importante dello stare in forma e sane durante questo speciale periodo della vostra vita, e può anche aiutarvi ad avere un parto più semplice quando arriverà il momento. Tuttavia, prima di iniziare qualunque esercizio di routine durante la gravidanza, avrete bisogno di consultare il vostro medico per determinare quanto potrete fare in modo sicuro. Se avete dei sanguinamenti vaginali, qualsiasi rottura precoce delle membrane o se siete a rischio di travaglio pre-termine, non dovreste esercitarvi. Anche alle donne che non hanno alcun fattore di rischio viene consigliato di limitarsi ad esercizi con un basso impatto. Una piacevole nuotata, acqua gym, aerobica, o camminare sono alcuni degli esercizi sicuri ed a basso impatto tra cui potete scegliere.

I tipi di esercizi che vanno meglio per le donne nelle prime fasi di gravidanza, sono diversi da quelli che sono raccomandati per le fasi finali della gravidanza, dato che una donna incinta avrà bisogno di essere più attenta riguardo agli esercizi dopo il suo primo trimestre. Dopo aver passato il primo trimestre, non dovreste fare alcun esercizio da supine, per ridurre il rischio di danneggiare il feto. Per rafforzare la vostra area addominale, potete fare degli esercizi come gli esercizi pelvici da in piedi, respirazione con la pancia mentre vi sedete, e stringere e rilasciare i vostri addominali mentre siete sedute. Ovviamente, dovreste sempre cercare di essere in sicurezza, non importa in quale fase della gravidanza siate, ma se sentite del dolore o che vi manca il fiato, fermatevi immediatamente e contattate il vostro medico.

Quando state per iniziare l’allenamento durante la vostra gravidanza, dovete farlo lentamente. Se non eravate attive in modo regolare prima di rimanere incinte, cinque o dieci minuti al giorno dovrebbero essere abbastanza. Provate ad allenarvi con questo ritmo per almeno tre volte alla settimana per ottenere i migliori risultati, e lentamente aumentate il tempo di esercitazione a seconda di come vi sentite. Se eravate attive prima della gravidanza, potreste essere in grado di gestire un periodo più lungo di esercitazione in modo sicuro – assicuratevi comunque di ascoltare quello che il vostro corpo vi sta dicendo. Potreste non essere in grado di eguagliare i vostri allenamenti precedenti alla gravidanza, dato che le risorse del vostro corpo sono già impiegate al massimo per rifornire due persone. State in sicurezza e non spingete il vostro corpo oltre i suoi limiti.

Curiosamente, una delle cose a cui dovrete fare molta attenzione sta nel non allungare troppo il vostro corpo durante qualunque sessione di allenamento. Il corpo di una donna incita produce l’ormone relaxina, che aiuta a rendere il travaglio più facile, provvedendo una lubrificazione extra per le articolazioni della donna. Quindi, le donne incinte, devono fare attenzione quando fanno gli esercizi, dato che si sentiranno in grado di potersi allungare più di quanto sia fisicamente sicuro. Fate specialmente attenzione agli esercizi che hanno una componente di stretching, come lo yoga o il pilates, e diminuite il vostro sforzo se vi sentite improvvisamente con un dono di flessibilità sovraumana.

Inoltre, assicuratevi di essere a vostro agio quando vi allenate. Scarpe comode con un buon supporto che non faccia male al vostro piede e vestiti che non stringano troppo, sono essenziali per esercitarsi durante la gravidanza. Pensateci, quante probabilità avete di seguire una routine di allenamento durante la gravidanza, se consiste nel mettersi scarpe che fanno male e cinture troppo strette? Invece, trovate qualche comodo vestito sportivo e ricordatevi che potreste dover comprare dei nuovi indumenti man mano che cambiano le vostre dimensioni.

Ancora più importante, le donne incinte dovrebbero sempre ascoltare il loro corpo mentre si allenano. Qualunque segnale di avvertimento come perdite di liquido dalla vagina, sanguinamento vaginale, un movimento ridotto del bambino, contrazioni uterine, dolore al torace, mancanza di fiato, gonfiore o dolore del polpaccio, mal di testa, vertigini e senso di debolezza, sono tutti segnali di cui preoccuparsi. Se si verifica uno qualsiasi di questi sintomi, interrompete l’allenamento immediatamente e contattate il vostro medico il prima possibile!

Commenti

commenti