Gli spermatozoi possono vivere dentro di voi per circa 5 giorni. L’ovulo vive solo per 12-24 ore dopo essere stato rilasciato, quindi il tempismo è tutto. Più è breve l’intercorso di tempo tra l’ovulazione, più chance avete di rimanere incinte.

Assumendo che il vostro tempismo sia ottimale e che ci siano degli spermatozoi a disposizione, uno di loro si insinuerà nella membrana esterna e feconderà l’ovulo. (Si pensa che servano centinaia di spermatozoi per rilasciare enzimi che intaccano la membrana permettendo ad un fortunato spermatozoo di inserirsi al suo interno) Dopo la fecondazione, le proteine della membrana esterna cambiano, rendendo impossibile l’ingresso di un altro spermatozoo. L’ovulo fecondato inizierà immediatamente a dividersi, mentre il follicolo che ha prodotto l’ovulo inizierà a formare del progesterone e continuerà a farlo fino a che la placenta si sarà formata e sarà diventata operativa. Il progesterone assottiglia la parete uterina preparandola per l’impianto e previene il corpo dal rigettare il bambino.

Quando lo zigote raggiunge l’utero, si è già diviso diverse volte. Si attacca alla parete uterina dell’endometrio; questo processo viene chiamato impianto e può avvenire in qualsiasi momento tra i 6 e i 10 giorni dopo l’ovulazione. Alcune donne avranno delle leggere perdite indolore quando avverrà l’impianto, ma la maggior parte delle donne non se ne accorgerà neanche.

Una volta che l’embrione sarà impiantato solidamente, si dividerà in due parti. Una parte diventerà la placenta e l’altra diventerà il bambino. Il vostro estrogene, il progesterone ed i livelli di hCG continueranno tutti a crescere in modo da supportare la gravidanza.  Potete fare tranquillamente un test di gravidanza 5-7 giorni dopo l’impianto (che è all’incirca il periodo durante il quale aspetterete il vostro prossimo ciclo). L’aumento dei livelli ormonali può inoltre causare certi altri sintomi precoci di gravidanza tra cui gonfiore, crampi addominali, bruciore di stomaco, costipazione, sbalzi d’umore, sfoghi cutanei e ipersensibilità al seno. (La maggior parte delle donne non hanno nausea fino a quando non si trovano attorno alla sesta settimana di gestazione). Se state avendo qualcuno di questi sintomi, potreste essere incinte! Tuttavia, questi sintomi sono tutti non specifici e possono essere abbastanza simili ai sintomi che compaiono in prossimità del vostro periodo o possono essere relativi ad altre cause. Quindi, è impossibile dire con certezza se siete incinte, fino a che non salterete un periodo ed otterrete un risultato positivo con il test di gravidanza.

Commenti

commenti